Intervento di recupero Palazzo Troilo

DESCRIZIONE DELL'INTERVENTO

Il “recupero del palazzo Troilo da destinare a centro polivalente e servizi sociali” è organizzato in settori suddivisi tra i tre piani fruibili dell’Edificio (terra, primo e secondo) per funzioni specifiche riguardanti:

1. comunità alloggio;

2. sportello sociale;

3. centro sociale polivalente.

La Comunità alloggio è struttura educativa residenziale a carattere comunitario, caratterizzata dalla convivenza di un gruppo di giovani, guidati ed assistiti da educatori che assumono la funzione di adulti di riferimento. Il centro diurno polivalente è una struttura aperta alla partecipazione anche non continuativa di minori e di giovani del territorio ed opera in raccordo con i servizi sociali d’Ambito, attraverso il funzionamento dello sportello sociale e con le istituzioni scolastiche, attraverso la progettazione e realizzazione di interventi di socializzazione ed educativo-ricreativi, miranti a promuovere il benessere della comunità e contrastare fenomeni di marginalità e disagio minorile (riferimento puntuale art.104 del Reg. Reg.le n.4/2007).

Il Centro sviluppa:

•AL PIANO TERRA: Front Office, Presidio di Vigilanza, Sportello Sociale, centro diurno polivalente, laboratorio, locali destinati ad uffici, oltre a locali tecnici quali centrale idrica e centrale antincendio.

•AL PIANO PRIMO: le superfici del piano saranno destinate a locali da destinare a sportello sociale dove Psicologi e Assistenti Sociali assisteranno il minore in difficoltà, secondo i protocolli consueti. È previsto uno specifico spazio per attività ludiche. Sempre a primo piano sono previsti locali del centro diurno polivalente integrando le attività del piano terra sopra richiamate, assicurando spazi specifici per sala multimediale e laboratorio oltre ai servizi igienici.

•AL PIANO SECONDO: Trova sistemazione la comunità alloggio quale complesso avente caratteristiche funzionali ed organizzative orientate al modello comunitario, a carattere professionale.

La comunità alloggio assicura accoglienza e cura dei giovani, costante azione educativa, assistenza e tutela, gestione della quotidianità, attività socio educative volte ad un adeguato sviluppo dell’autonomia individuale,coinvolgimento dei giovani in tutte le attività di espletamento della vita quotidiana come momento a forte valenza educativa e di inserimento in attività formative e di lavoro, stesura di progetti educativi individualizzati, gestione delle emergenze, socializzazione e animazione.

All’interno della Comunità in favore specifico dei minori in stretta collaborazione con gli Uffici Comunali della Direzione Servizi Sociali e Politiche Giovanili competenti, alcuni locali saranno dedicati alla tematica dello sviluppo del turismo sociale.

Sono previsti gli alloggi con annessi servizi (cinque camere con due letti e una con un letto solo, la zona cucina pranzo. Inoltre sempre a secondo piano sono previsti dei locali per uffici, un locale per attività ricreative e una sala studio).

•AL PIANO COPERTURA: è presente uno spazio anche coperto, da destinare a luogo per apprezzare il contesto storico-culturale – archeologico ambientale in cui è situato Palazzo Troilo e l’aspetto Paesaggistico costituto dall’unicum città vecchia e i due mari, visibile a livello del piano copertura.

In linea generale il principale obiettivo perseguito è quello della tutela e valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico di interesse storico culturale, nell’ottica dell’efficace utilizzazione quale strumento capace di fornire impulso alla rivitalizzazione sociale ed economica della Città Vecchia. Nello specifico, l’intervento si inquadra in un programma di interventi finalizzati a dotare la città di un sistema di strutture pubbliche in grado di soddisfare una pluralità di bisogni.

Il quadro dei risultati e degli effetti attesi attraverso il recupero dell’immobile è così sintetizzabile in relazione alle destinazioni d’uso ipotizzate:

a) potenziamento servizi pubblici in campo sociale e/o di interesse collettivo;

b) razionalizzazione funzionale di attività e servizi attualmente esistenti ma dislocati in varie sedi; in particolare risulterebbero fortemente ottimizzate le modalità di relazione del Segretariato Sociale Professionale con il Tribunale dei Minori, la cui sede è ubicata in Piazza Duomo (proprio di fronte al Palazzo Troilo di cui è questione),

c) incremento degli occupati.

La gestione dell’opera sarà effettuata direttamente del civico Ente (limitatamente ad alcune delle funzioni/destinazioni previste: centro di ascolto, segretariato sociale professionale, assistenza materiale e psicologica) e da operatori esterni qualificati, quali soggetti privati o associazioni onlus, per le funzioni ulteriori (ludoteca, centro aggregazione anziani, attività artigianali, ecc…).

Relativamente alle attività di pronto intervento per nuclei famigliari in difficoltà con figli minori a carico, si precisa che il Comune ha già provveduto, previo procedura di evidenza pubblica, ad individuare soggetti qualificati nel settore, in possesso di specifiche professionalità (psicologo, educatore, ausiliario, ecc…) per la gestione dei relativi servizi.

Il progetto inoltre prevede cospicui interventi per l’efficientamento energetico, specie attraverso la realizzazione di nuovi e moderni impianti tecnologici.

L’immobile è stato acquistato con fondi urban.

 

DENOMINAZIONE INTERVENTO

Intervento di recupero Palazzo Troilo

AMMINISTRAZIONE RESPONSABILE DELLE RISORSE FINANZIARIE

Regione Puglia

SOGGETTO ATTUATORE

Comune di Taranto

STAZIONE APPALTANTE

Comune di Taranto

CODICE UNICO DI PROGETTO (C.U.P.)

E59D14000320006

NOMINATIVO RUP E RIFERIMENTI ATTO DI NOMINA

Geom. Antonio Mancini – determinazione dirigenziale n. 124 del 30.5.2013 – conferma con deliberazione C.C.  n. 122 del 30.10.2013

GALLERIA FOTOGRAFICA

Costo dell'intervento e copertura finanziaria

COPERTURA
FINANZIARIA:

€ 3.631.475,50

COSTO
REALIZZATO A SETTEMBRE 2018:

€ 0,00

FONTE
DI FINANZIAMENTO:

PATTO PUGLIA FSC 2014-2021

AVANZAMENTO DELLE FASI DI SVILUPPO DEL PROGETTO
E DELLA SPESA SOSTENUTA PER PERIODO DI MONITORAGGIO

DICEMBRE 2015
FASE: In programmazione - SPESA SOSTENUTA: € 0 - PERCENTUALE SPESA SOSTENUTA: 0%
MARZO 2017
FASE: In programmazione - SPESA SOSTENUTA: € 0 - PERCENTUALE SPESA SOSTENUTA: 0%
GIUGNO 2017
FASE: In programmazione - SPESA SOSTENUTA: € 0 - PERCENTUALE SPESA SOSTENUTA: 0%
SETTEMBRE 2017
FASE: In programmazione - SPESA SOSTENUTA: € 0 - PERCENTUALE SPESA SOSTENUTA: 0%
DICEMBRE 2017
FASE: In programmazione - SPESA SOSTENUTA: € 0 - PERCENTUALE SPESA SOSTENUTA: 0%
MARZO 2018
FASE: In programmazione - SPESA SOSTENUTA: € 0 - PERCENTUALE SPESA SOSTENUTA: 0%
GIUGNO 2018
FASE: In programmazione - SPESA SOSTENUTA: € 0 - PERCENTUALE SPESA SOSTENUTA: 0%
SETTEMBRE 2018
FASE: In programmazione - SPESA SOSTENUTA: € 0 - PERCENTUALE SPESA SOSTENUTA: 0%

MAPPA

Sulla mappa è possibile visualizzare la geolocalizzazione del progetto